I bambini un tempo nascevano in casa, e così è stato anche per Elvio Sulas, che nasce a Riola Sardo l' 8 giugno del 1949, da una famiglia di agricoltori.

Nel rispetto della tradizione e delle regole domestiche, secondo cui ogni componente della casa era funzionale all'economia della stessa, già nella primissima infanzia Elvio accompagna il padre Egidio in campagna, e lo aiuta nello svolgimento delle varie attività: viticoltura, cerealicoltura e olivicoltura.

Nel 1971 diventa dipendente Telecom, ma parallelamente al proprio incarico professionale continua ad occuparsi della coltivazione e della cura delle terre della propria famiglia.

L'esperienza agricola dell'infanzia segna perciò il suo destino: il desiderio di conoscere a fondo il proprio territorio, animato com'è da riti e tradizioni ancestrali, lo spinge a compiere studi e ricerche storiche e archeologiche.

Nel corso degli anni l'amore per gli utensili della cultura contadina lo ha portato ad accumulare una grande quantità di oggetti, tanto da aver creato una vera e propria collezione, con alcuni pezzi unici e molte rarità. Ad ospitare questa collezione è proprio la sua casa, la cui costruzione risale a prima del '700, ed è da considerarsi un piccolo museo delle tradizioni popolari sarde degli ultimi trecento anni, data la quantità e qualità degli utensili ivi conservati, e nella quale hanno trovato dimora anche 60 bonsai ultracentenari, selezionati e curati personalmente da Elvio.

Nel tempo libero Elvio ama inoltre scolpire la pietra, intagliare il legno e dipingere la ceramica. In queste creazioni ama esprimere i propri stati d'animo, privilegiando l'impiego di tecniche antiche.

Nel 2008 il pensionamento è coinciso con l'opportunità di cogliere una nuova sfida: coltivare la lavanda. La lavanda di Elvio prodotta nel Sinis.

INDIRIZZO

Elvio Sulas

Via Simeto 19, 09170 Oristano

TELEFONO

+39 345 3133101

+39 333 8515498